Scott Miller
Scott Miller campaign leader

Matrimonio Impossibile

---------------------------------------

DOWNLOAD: http://urllie.com/om2rr

---------------------------------------
.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

b0e6cdaeb1 Un remake del classico cult del 1979, "The In-Laws" è A Decent Entertainer, che non annoia. Certo, non è affatto divertente e amp; avvincente, ma arresta la tua attenzione & amp; offre comunque intrattenimento equo. <br/> <br/> 'Sinossi dei parenti: Poco prima del matrimonio di sua figlia, un mignolo dai modi gentili scopre che i suoi nuovi suoceri sono contrabbandieri internazionali. <br/> <br/>' The In -La legge ha i suoi momenti di sicuro. Nella prima ora, specialmente, ci sono alcune sequenze davvero belle. La seconda ora, perde ritmo, ma non trascina, per fortuna. La sceneggiatura ha un ritmo incalzante, ma potrebbe essere stata più stretta nella seconda ora. La direzione di Andrew Fleming è giusta. Cinematografia e amp; Le modifiche sono funzionali. <br/> <br/> Performance-Wise: Michael Douglas & amp; Albert Brooks offre superbamente. Entrambi i veterani attori, condividono anche una sorprendente chimica sullo schermo dall'inizio alla fine. Ryan Reynolds è passabile. Lindsay Sloane è buono. Robin Tunney fa abbastanza bene. Maria Ricossa & amp; Candice Bergen sostiene bene. <br/> <br/> Nel complesso, "The In-Laws" è un orologio decente.
Un film che sarebbe stato molto meglio se fosse stato solo uno show di due uomini, ma alla fine fallisce a causa di performer di second'ordine e di una sceneggiatura che è al massimo sophomoric. & quot; The In-Laws & quot; è un'esperienza delicatamente divertente quando Michael Douglas e il dottore in erba di Chicago, Albert Brooks, si incontrano quando i loro fratelli si preparano a sposarsi. Brooks sa immediatamente che c'è qualcosa di non proprio giusto con Douglas e Douglas che cercano di minimizzare la sua vita, ma presto entrambi si troveranno coinvolti nel contrabbando internazionale e in situazioni molto pericolose con loschi personaggi super criminali. Douglas e Brooks formano una squadra attraente, ma qui non c'è molta sostanza con cui lavorare. Nessun altro nella produzione è credibile o interessante. Tutto ciò tranne il trafficante di contrabbando francese David Suchet che ruba ogni scena di cui fa parte. Alla fine & quot; The In-Laws & quot; Andava tutto bene per qualche risata, ma è solo una tipica tariffa estiva che non riesce a ottenere di più di quanto travolga. 2,5 su 5 stelle.
Che cosa ottieni quando metti un neurologo ebreo di piede da New York insieme a un agente della CIA in un caso per estrarre un anello di contrabbando di armi? E poi i loro figli si sposano? Ottieni Albert Brooks e Michael Douglas come "The In-Laws", un remake di un film con lo stesso nome del 1979. Sfortunatamente, il matrimonio di questi due attori non sembra così compatibile. <br/> <br/> Entrambi i film seguono essenzialmente la stessa trama: la figlia di un padre di famiglia conservatore e tradizionale di New York sta per sposare il figlio di un agente della CIA che si trova nel bel mezzo di aprire un enorme caso internazionale. Quando le cose vanno inavvertitamente storte, il divertimento inizia quando il medico viene coinvolto nello schema e quasi soffia tutto, e riesce a far se stesso e il suo futuro cognato uccisi allo stesso tempo. <br/> <br /> Ciò che ha reso il film originale funzionante è proprio quello che ha fallito riguardo alla versione attuale: il film non dovrebbe riguardare il "pungiglione", si suppone che riguardi la relazione tra i suoceri nevrotici. Nel caso del dottore, Albert Brooks è perfettamente scelto come medico / padre, piagnucoloso e pauroso esattamente come ci si aspe

Campaign closed

About this story
  • Shared 0 times
to comment