Story posted as a reason to

Donate to SurfAid International USA, Inc.

Jymmy Breinholt
Jymmy Breinholt campaign leader

Ombre Dal Passato

---------------------------------------

DOWNLOAD: http://urllie.com/oit4k

---------------------------------------
.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

3a43a2fb81 Quello che mi fa ridere quando leggo le recensioni su IMDb è che la maggior parte delle volte i film con recensioni mediocri sono per me i migliori ei film con recensioni eccellenti li trovo quasi inguardabili. Non so se sono io o se sono solo le persone eleganti che amano i film di Lars Von Trier e David Lynch a recensire la maggior parte dei film, ma mi chiedo se ho cattivi gusti o cosa? Pensavo che Broken Horses fosse un film davvero bello, con abbastanza suspense da tenerti interessato durante l'intero film. A differenza dei noiosi film di Von Trier e Lynch in cui la storia fa schifo e ti auguro che il film finisca il prima possibile. Con questo non mi annoiavo un secondo. Chris Marquette interpreta brillantemente il fratello leggermente ritardato. Non potevo fallire nessuno degli attori in realtà. Erano tutti bravi. Anche le riprese sono buone e anche la storia è buona. Tutto di questo film è semplicemente buono. Perchè qui solo un punteggio così basso è un mistero per me.
Venticinque anni dopo, Vidhu Vinod Chopras Parinda è tornato come Cavalli spezzati di Vidhu Vinod Chopra, con le scodelle di polvere del Messico che sostituiscono le strade di Mumbai, un ranch su un lago che sostituisce un'imbarcazione cruciale, due fratelli uniti dall'amore e dalle circostanze ora anche legate da un disabilità mentale e molto meno sangue e stile molto più consapevole. Così, mentre Parinda era un rompicapo di Chopra nel 1989, dando la prima rappresentazione granulosa degli inferi a Bollywood, la sua prima avventura a Hollywood non avrebbe fatto nessuna ondata su quelle coste ben battute. Soprattutto perché Parinda stesso ha disegnato paragoni con un film che lo ha preceduto di tre decenni, On the Waterfront. Chopra mantiene i cavalli spezzati corti e croccanti a circa 100 minuti, e la sua violenza è precisa e troncata, una gradita pausa da film simili che prosperano nella loro gloriosa celebrazione del sangue. Tuttavia, con un filo di una storia passata e una facciata frontale imbarazzante, la sua recitazione in gran parte solida non può che farla apprezzare per la sua ambizione. "Da qualche parte vicino al confine con il Messico", uno sceriffo viene ucciso mentre ammira quanto è bello il suo figlio maggiore, Buddy & € " altrimenti considerato piuttosto & quot; slow & quot; Ã ¢ â € & quot; è. Il più giovane, Jacky, è più incline al violino che alle pistole, ed è al sicuro a scuola in quel momento. Poco dopo il funerale, Buddy viene visitato al ristorante dove lavora con Julius Hench (D'Onofrio), che gli dice che "un uomo cattivo"; ha ucciso suo padre e quindi dovrebbe vendicarsi. Così, mentre Jacky (ora interpretato da una Yelchin irrisolvibile e molto fiducioso) si dirige verso New York e la Philharmonic Orchestra, Buddy diventa lo scagnozzo di Hench. Qualcosa allontana Jacky dalla sua città natale e, sebbene tu possa pensare che la ragione sia ovvia, apparentemente il più giovane non ha idea di cosa faccia il suo fratello maggiore, che non può tenere segreti. Jacky trova una ragazza, una bella italiana non meno, da sposare, e Buddy lo chiama a casa per dargli il suo regalo di nozze. Ben presto, per ragioni che rimangono poco convincenti, le cose si districano e complicano. D'Onofrio, ispirato a Nana Patekar, è spietato e convinto del proprio marchio di giustizia, e ha paura del fuoco da quando ci ha messo dentro moglie e figlio. Una delle sue "vittime & quot; tuttavia, un insegnante di musica di nome Ignacio è così esilara

Campaign closed

About this story
  • Shared 0 times
to comment