Back to No ai parcheggi sotterranei in centro storico a Parma

Le chiacchere stanno a zero. Le piante a "meno 6".

al Comitato di Piazzale Salvo.
con preghiera di pubblicazione.
Grazie.
Coordinamento Niente Voragini

----------------

Cari cittadini,

teniamo a precisare le dichiarazioni riportate sulla stampa locale degli ultimi due giorni a nome della rappresentanza dei residenti di p.le Salvo D’Acquisto.

Innanzitutto, non ci sembra corretto strumentalizzare la posizione del Comitato nel bisticcio fra partiti politici antagonisti (PD e Parma Civica) come è successo sulla Gazzetta di Parma di oggi (1.4.2011). Il Comitato ha sempre tenuto una posizione indipendente ed equidistante da tutte le forze politiche che si sono occupate di p.le Salvo D’Acquisto.

Il Comitato non dà ragione all’una contro l’altra, ma ha una propria idea e posizione in merito. Idea che riteniamo vada puntualizzata, riassumendola qui brevemente.

I residenti sono stati coinvolti dal Sindaco solo successivamente all’abbandono del progetto del parcheggio interrato e alla decisione di avviare la riqualificazione del piazzale.

I cittadini si sono mostrati ovviamente contenti della rinuncia al parcheggio e anche della riqualificazione nella misura in cui questa era garanzia della rimozione del cantiere e dell’effettiva inversione di rotta della Giunta.

I rappresentanti dei cittadini sono stati invitati ad esaminare il progetto di riqualificazione in Novembre 2010, ma senza “analizzarlo e concordarlo” come erroneamente riportato dalla stampa, bensì limitandosi a prendere atto della volontà dell’Amministrazione di voler valorizzare il piazzale in modo diverso da un parcheggio.

Certo non hanno potuto e voluto discutere nei dettagli il progetto, lasciando questo compito, come è naturale, all’Amministrazione che è più qualificata a farlo e che si assume la responsabilità politica dell’opera.

Il taglio delle piante non è stato dunque concordato con i rappresentanti dei cittadini che non sapevano fino all’altro giorno quali piante sarebbero state abbattute e non sanno tutt’ora con quali verranno sostituite.

Era parsa sufficiente ai rappresentanti dei residenti la parola degli assessori competenti che hanno promesso che il bilancio del verde sarebbe stato pari se non positivo.

Certo il dialogo avviato è opportuno che venga mantenuto e che possa dare risultati tangibili, soprattutto per quanto riguarda le nuove piante e la manutenzione dell’intero piazzale.

Ci aspettiamo quindi che l’Amministrazione torni a presentare le proprie scelte ai cittadini per una collaborazione più continuativa e proficua. Non ci aspettiamo invece che la collaborazione possa essere un modo per dire che i cittadini stanno dalla parte di un partito piuttosto che di un altro.

Tanti cittadini, come chi scrive, stanno semplicemente dalla parte dei cittadini.

Comitato Piazzale Salvo D’Acquisto

to comment