Back to Basta con i regali alla SIAE: blocchiamo il Decreto Bondi

presentato ricorso alla Commissione europea contro il Decreto Bondi

Carissimi,
avevamo promesso che avremmo fatto valere i diritti di quanti ritengono ingiusto, assurdo ed obsoleto il regalo alla SIAE stabilito dal Decreto Bondi.

Abbiamo studiato bene la questione e finalmente oggi il primo passo concreto: abbiamo inviato un corposo ricorso alla Commissione europea nel quale argomentiamo i motivi per i quali l'equo compenso, ormai dopo il Decreto Bondi completamente slegato dalle copie private, non solo è una tassa iniqua, ma anche un aiuto di Stato alla SIAE e all'industria dell'audiovisivo.

La SIAE sta inoltre abusando della sua posizione dominante e pone in atto interferenze illegittime al corretto funzionamento del mercato interno UE.

Trovate maggiori informazioni per il momento qui http://www.altroconsumo.it/radio-tv/aiuti-di-stato-nell-operazione-tivu-e-nel-decreto-bondi-sull-equo-compenso-altroconsumo-ricorre-alla-commissione-europea-s266363.htm (come noterete contestualmente abbiamo trasmesso sempre oggi alla Commissione europea un ricorso contro la joint venture Tivù di RAI, Mediaset e Telecom Italia Media).

Vi terremmo aggiornati sugli sviluppi, continuate a supportare e a diffondere questa “cause”

A presto

to comment