Back to Raccolta firme per Proposta di Legge su Riduzione Stipendi Parlamentari

3° newsletter CONCORSO APERTO A TUTTI!!! Passiamo ai fatti

Ciao “popolo”,
come promesso, ecco la 3° newsletter con tutte le novità alla soglia delle 400.000 adesioni!!
La massiccia partecipazione a questa causa ha cominciato a fare gola ad un po’ di persone e come avete potuto vedere, tra i post sono passati i vari link che rimandano alle loro iniziative, quindi nn sto qui a fare i nomi.. Varie persone hanno anche a gran voce invocato una “passaggio di palla” a Travaglio o Grillo, ma mi sono fortemente opposta a queste indicazioni xché, purtroppo, non mi pare che questi, seppur stimabilissimi e impegnati personaggi, siano riusciti a concludere qualcosa…mi viene da dire “tanto rumore x nulla”.
Io sono una di voi, sono una “misera” libera professionista con i problemi quotidiani di tutti i lavoratori, genitori, coniugi… e nn capisco come mai dobbiamo sempre aderire a qualcosa che non è nostro: è per questo che, dopo varie notti passate in bianco a pensare a come dare voce a NOI, ho deciso di INDIRE UN CONCORSO PUBBLICO anche viste le innumerevoli proposte di aiuto concreto che mi sono arrivate da parte vostra!
Chiedo, a chi se la sente fra di voi sottoscrittori ,di elaborare una PROPOSTA DI LEGGE, sensata, partendo obbligatoriamente da tutti i post lasciati nel wall e nelle discussioni della causa: tra vari scontenti, sfoghi in libertà ed insensatezze varie, sono uscite molte idee interessanti… E’ ovvio che non possiamo sperare di far passare una legge che chieda stipendi “da fame” come i nostri, quindi vi invito ad essere il più obiettivi e concreti possibili. Si potrebbe anzitutto partire da uno studio di quanto prendono i politici degli altri Paesi della Comunità Europea (credo che i dati siano pubblicati sui siti ufficiali dei loro Parlamenti o comunque facilmente reperibili).
Si potranno elaborare ed inviare anche singoli articoli relativi alle sole tematiche di vostro specifico interesse.
Potrebbe essere anche uno spunto interessante per un lavoro di gruppo in una classe dove si studia Diritto (o si è, comunque, sensibili al tema) o per una tesina di laurea o per una “sfida” tra colleghi avvocati… L’IMPORTANTE È CHE I VARI ARTICOLI ABBIANO UNA CONTINUITÀ LOGICA E FACCIANO DETTAGLIATO RIFERIMENTO ALLE LEGGI VIGENTI CHE INTENDONO ABOLIRE/MODIFICARE/INTEGRARE.
Tutte le PROPOSTE DI LEGGE pervenute, saranno sottoposte al voto dei partecipanti alla causa: quella che risulterà la più completa e la più votata, sarà sottoposta ad un esperto di Diritto Costituzionale (anche suggerito da voi) che la sistemerà dal punto di vista formale. A questo punto potremo partire con tutta la procedura legale e REALE per raccogliere le firme necessarie (ne bastano 50.000 ma è ovvio che + siamo e meno, spero, saremo ignorati) alla presentazione della suddetta proposta di legge. Ai redattori della legge, come, ovvio premio, la GLORIA di dare il proprio nome alla stessa.
Che ve ne pare di questa idea? Mi pare il modo migliore per dare, PER LA PRIMA VOLTA, voce a noi comuni mortali senza appoggiarci a personaggi che comunque già fanno parte di questa rappresentanza politica che non sentiamo più appartenerci.
E’ ovvio che tutto questo avrà un costo! Se vorrete, al momento opportuno, potremo cominciare una raccolta fondi: mi sto anche interessando alle procedure di attivazione di un “sms” tipo quelli solidali, xché basterebbe anche soltanto1€ a testa per raggiungere una cifra considerevole.
Per ogni dubbio, perplessità o suggerimento, sono a vostra totale (lavoro e famiglia permettendo) disposizione.
DICHIARO UFFICIALMENTE APERTO IL CONCORSO, CHE SI CHIUDERÀ IL 28 FEBBRAIO 2009. Partecipate numerosi..per la NOSTRA CAUSA!
Ciao a tutti, Eleonora

to comment