Progress

19,076 signed
924 more needed

Sign the Petition to

Presidente della Repubblica, Presidente Consiglio dei Ministri, Ministro Beni e Attività Culturali, Sottosegretario di Stato del MIBAC, Presidente Commissione italiana per l’Unesco

Gentilissimi Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,
Presidente del Consiglio dei Ministri prof. Mario Monti,
Ministro per i Beni e le Attività Culturali prof. Lorenzo Ornaghi,
Sottosegretario di stato del MIBAC arch. Roberto Cecchi,
Presidente Commissione italiana per l’Unesco prof. M. Giovanni Puglisi,

da Napoli giunge un appello che è un vero GRIDO di DOLORE per l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, che è stato costretto ad abbandonare la sua sede storica, ed ha chiuso i battenti, nell’indifferenza delle più alte istituzioni della Repubblica Italiana.

L’art. 9 della nostra amata Costituzione recita: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.”

Dov’è oggi la Repubblica?
L’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, che ha trasformato Napoli nella capitale mondiale della filosofia,
ha fondato nell’Italia meridionale 200 scuole di alta formazione,
ha assegnato in 37 anni di attività oltre tremila borse di studio a giovani studenti e ricercatori di discipline
umanistiche,
ha organizzato oltre 40.000 seminari con le più autorevoli personalità della cultura e della scienza mondiali,
ha aperto sedi internazionali in Germania, Austria e Francia,
ha raccolto una biblioteca di oltre 300.000 volumi,
ha sostenuto centinaia di biblioteche locali con forniture gratuite di libri,
ha pubblicato 3.400 volumi in varie lingue,

ha creato un archivio audiovisivo unico al mondo di 22.000 registrazioni delle lezioni dei principali uomini di cultura e scienziati del Novecento,

ha realizzato l’Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, un’opera straordinaria patrocinata dal Presidente dell’Assemblea delle Nazioni Unite, dell’Unesco e del Consiglio d’Europa.

Il suo fondatore, l’Avv. Gerardo Marotta, è stato insignito dei massimi riconoscimenti europei, tra cui la Légion d’Honneur del Presidente della Repubblica Francese.

Chiediamo a gran voce che l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, patrimonio dell’umanità, sia sostenuto in Italia da un’iniziativa legislativa, e riceva un riconoscimento istituzionale che lo equipari alle più prestigiose istituzioni culturali del paese come l’Accademia della Crusca e l’Accademia dei Lincei.

Facciamo nostro l’appello dell’Istituto (link: http://www.iisf.it/) e chiediamo che il Governo presenti un disegno di legge al Parlamento diretto a garantire un finanziamento stabile per l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici che consenta il pieno svolgimento delle sue attività di ricerca e della sua funzione civile.

Se le alte cariche che rappresentano la Repubblica Italiana non sono in grado di proteggere l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, che studia e promuove ad alto livello la nostra cultura e la nostra civiltà, avremo cittadini sempre più incapaci di ragionare, insegnanti sempre più inefficienti ed un’informazione sempre più cialtrona. Ciò che dovrebbe rendere il nostro un paese civile sono scuole, università, biblioteche, laboratori, istituti di cultura, che non sono visibili e per molti non sembrano importanti, come le fondamenta, ma se poi vengono a mancare, possono far crollare il palazzo, che invece dovrebbero sostenere.

Voi che rappresentate la Repubblica Italiana ed avete giurato di rispettare la Costituzione Italiana, dovete proteggere queste fondamenta! FATE PRESTO!

ORANGE reEVOLution - cambiare se stessi per cambiare il mondo!



ENGLISH VERSION

Dear President of the Republic Giorgio Napolitano,
President of the Council of Ministers prof. Mario Monti,
Minister for Arts and Culture prof. Lorenzo Ornaghi
Secretary of State Ministry of Culture arch. Roberto Cecchi,
President of the Italian Commission for UNESCO prof. M. Giovanni Puglisi,
from Naples it’s coming and it’s an appeal, a real CRY of PAIN for the Italian Institute for the Philosophical Studies, that has been forced to leave its historic house, and closed its doors, in the indifference of the highest institutions of the Italian Republic.
The Article n.9 of our beloved Constitution states: "The Republic promotes the development of culture and scientific and technical research. Protects the landscape and the historical and artistic heritage of the Nation. "
Where is the Republic today?
The Italian Institute for the Philosophical Studies, that has transformed the city of Naples in the world capital of philosophy,
has founded in southern Italy 200 schools of higher education,
has awarded in 37 years of activity over three thousand scholarships to young students and researchers in the humanities, has organized over 40,000 seminars with the most influential personalities of culture and science in the world,
opened international branches in Germany, Austria and France,
collected a library of over 300,000 volumes,
supported hundreds of local libraries to provide free books,
published 3400 volumes in various languages,
created a unique audiovisual archive of 22,000 recordings of the lessons of the leading intellectuals and scientists of the twentieth century,
has achieved the Multimedia Encyclopedia of the Philosophical Sciences, an extraordinary work sponsored by the President of the United Nations, UNESCO and the Council of Europe.
Its founder, the lawyer Gerardo Marotta, was awarded with top honors in Europe, including the Légion d'Honneur by the President of the French Republic.

We ask in a loud voice that the Italian Institute for the Philosophical Studies, World Heritage Site, is supported in Italy by legislative action, and receives institutional recognition that treats the most prestigious cultural institutions in the country such as the Academy of Crusca and the Lincei Academy.

We make our the appeal of the Institute (link: http://www.iisf.it/) and we ask the Government presents a bill to the Parliament intended to ensure stable funding for the Italian Institute for the Philosophical Studies, which allows the full implementation of its research activities and its civil function.
If top officials representing the Italian Republic are not able to protect the Italian Institute for the Philosophical Studies, which studies and promotes the high-level of our culture and our civilization, we will have more and more people incapable of reasoning, teachers increasingly inefficient and information increasingly clumsy. What should make ours a civilized country are schools, universities, libraries, laboratories, institutes of culture, which are not visible and for many people do not seem important, as the foundations, but if they fail, they can bring down the building, that they should support instead.
You who represent the Italian Republic and have sworn to respect the Italian Constitution, must protect this foundations! DO IT SOON!

ORANGE reEVOLution - cambiare se stessi per cambiare il mondo!

Signed,

Raffaella Forgione

This petition closed almost 2 years ago

How this will help

Chiediamo a gran voce che l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, patrimonio dell'umanità, sia sostenuto in Italia da un'iniziativa legislativa, e riceva un riconoscimento istituzionale...

Chiediamo a gran voce che l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, patrimonio dell'umanità, sia sostenuto in Italia da un'iniziativa legislativa, e riceva un riconoscimento istituzionale che lo equipari alle più prestigiose istituzioni culturali del paese come l'Accademia della Crusca e l'Accademia dei Lincei.
Facciamo nostro l'appello dell'Istituto ( link: http://www.iisf.it/) e chiediamo che il Governo presenti un disegno di legge al Parlamento diretto a garantire un finanziamento stabile per l'Istituto Italiano degli Studi Filosofici che consenta il pieno svolgimento delle sue attività di ricerca e della sua funzione civile.

English version
We ask in a loud voice that the Italian Institute for the Philosophical Studies, World Heritage Site, is supported in Italy by legislative action, and receives institutional recognition that treats the most prestigious cultural institutions in the country such as the Academy of Crusca and the Lincei Academy.
We make our the appeal of the Institute (link: http://www.iisf.it/) and we ask that the Government presents a bill to the Parliament intended to ensure stable funding for the Italian Institute of Philosophical Studies, which allows the full implementation of its research activities and its civil function.

368 comments

to comment